Strategicamente posizionato nei pressi della celebre Reggia di Caserta, il Grand Hotel Vanvitelli è facilmente raggiungibile sia dall’ aeroporto di Napoli in soli 15 minuti, grazie alla vicinanza del casello autostradale “Caserta Sud” (Autostrada A1), che dalla stazione ferroviaria di Caserta in 5 minuti.

Come raggiungerci:

Sia da Nord che da sud, dall'Autostrada A1 prendere l'uscita "Caserta sud", proseguire per 1km in direzione Caserta.

Coordiante GPS
Informazioni turistiche sulla zona :
  • Caserta

    • La città di Caserta sorge proprio sul lembo di terra che gli antichi romani chiamarono Campania Felix per la fertilità del suolo, il clima mite e la rigogliosità della vegetazione.
      Una visita al meraviglioso palazzo reale progettato dal Vanvitelli è obbligatoria per chiunque soggiorni nel nostro albergo.
      La reggia di Caserta è probabilmente tra le più belle e maestose residenze reali che siano mai state costruite. Il palazzo ha 1200 stanze, 34 scalinate e 1742 finestre. Comprende 4 cortili e migliaia di ambienti, cappelle, musei e teatri che ospitano alcuni dei più grandi capolavori dell’arte seicentesca, settecentesca e ottocentesca.
      Nell’imponente parco il viale centrale lungo circa tre chilometri conduce, attraverso toccanti gruppi scultorei, siepi geometriche, prati fioriti, aiuole pittoresche e giochi d’acqua, alla grande cascata detta “Fontana di Diana”.
      Non lontano da Caserta è possibile ammirare anche le importanti testimonianze storiche, artistiche e archeologiche di Capua, Santa Maria Capua Vetere e Sessa Aurunca.
      Inoltre è possibile esplorare itinerari alternativi cercando alcune piccole cittadine rurali come Casola e Pozzovetere che conservano ancora intatto il fascino genuino della civiltà contadina che fino a pochi decenni fa costituiva il fulcro vitale della regione Campania.
  • San Leucio

    • È un luogo di grandissimo interesse con una storia singolare alle spalle: in epoca borbonica, nel 1778, il casino di caccia del Belvedere fu trasformato in una reggia-filanda attorno alla quale crebbe la Real Colonia di San Leucio, un enorme villaggio popolato da operai che producevano seta pregiata. Il sito divenne famoso come uno dei primi esperimenti di socialismo di stampo illuminista e utopista grazie alle leggi egualitarie, ai regolamenti di lavoro e alle norme di vita che gli operai seppero darsi.
      Oggi si possono visitare il palazzo del Belvedere, l’Arco Borbonico e il museo della seta.
  • Casertavecchia

    • È un piccolo borgo medievale conservatosi perfettamente. Un luogo fatato dove è possibile passeggiare tra vicoletti lastricati, palazzi gentilizi e chiesette antiche che fanno rivivere le atmosfere di un’epoca leggendaria popolata da cavalieri, streghe, maghi e folletti.
      Il panorama mozzafiato, il clima mite, i numerosi locali e pizzerie fanno di Casertavecchia una meta privilegiata che in estate offre anche spettacoli di musica, teatro e danza in manifestazioni ormai celebri come Il ritorno dei cavalieri nel Borgo e Settembre al Borgo.
  • Napoli

    • Si tratta senza ombra di dubbio di una delle città più belle del mondo.
      Sorge su uno splendido anfiteatro naturale formato dalle colline del Vomero e di Posillipo, affacciandosi sul mare sotto lo sguardo ipnotico del gigante Vesuvio.
      Da non perdere il Duomo di San Gennaro, le numerose chiese caratteristiche, la certosa di San Martino, Castel dell’Ovo, il Maschio Angioino, Porta Capuana, il palazzo reale, la galleria Umberto I, il teatro San Carlo, piazza del Plebiscito, i giardini, i musei storici (quello di Capodimonte su tutti), Napoli sotterranea e gli altri innumerevoli tesori nascosti in ogni vicolo, piazza o quartiere di cui mai si smetterà di tessere le lodi.
  • Le isole

    • Ischia

      • La più grande isola del golfo di Napoli, famosa per i paesaggi spettacolari e per le sue terme con bacini, sorgenti e fumarole che rendono preziosissime le qualità curative delle acque minerali.
    • Capri

      • Luogo leggendario di impareggiabile bellezza. È una delle tappe irrinunciabili per i viaggiatori di tutto il mondo che possono ammirare le pareti rocciose, le grotte marine, i faraglioni, la ricca vegetazione e gli innumerevoli scorci suggestivi.
    • Procida

      • È l’isola più piccola e meno conosciuta, ma proprio per questo forse anche la più interessante da scoprire. Si tratta di un luogo non battuto dal turismo di massa che conserva ancora una sua bellezza rustica, dove l’architettura mediterranea si integra alla perfezione con le bellezze naturali ancora incontaminate.
  • La costiera amalfitana

    • Questa enorme parete rocciosa a picco sul mare, celebre in tutto il mondo per la sua bellezza, un luogo magico che regala panorami indimenticabili a ogni svolta: basta spostarsi di pochi metri per scoprire una nuova inquadratura, una nuova linea di paesaggio, una nuova impressione. Si può arrivare dal mare o percorrendo la strada che si arrampica sinuosa intorno alla costa per scoprire questa collana di perle che mette in fila Sorrento, Vietri, Amalfi, Positano, Furore… Assolutamente irrinunciabile.

Prenota qui

Grand Vanvitelli top award su trivago
I migliori (Hotel in città) Caserta